• La Società ISTA gestisce impianti di risalita da ben 52 anni? Nel 1965 gestiva 3 sciovie.

  • Nel Veneto la società ISTA è stata tra le prime aziende di impianti a fune a realizzare una seggiovia ad agganciamento automatico, la prima a sostituire le sciovie dei campi scuola con delle seggiovie, la prima a costruire una seggiovia 6 posti.

  • I nostri impianti trasportano 16.000 persone all’ora?

  • Il costo di ogni singola seggiola di una seggiovia 6 posti è pari a quello di un’automobile di piccola cilindrata e pesa 580 kg?

  • La neve artificiale (in termini tecnici neve programmata) esiste dal 1985? Oggi la società ISTA mette a disposizione 8 battipista tutti con motore a norma Euro 4, e all’occorrenza 63 cannoni e 33 lance per l’innevamento. In un inverno con medie precipitazioni nevose, ci adoperiamo per preparare 400.000 metri cubi di neve, con 170.000 metri cubi di acqua, freddo e tanto amore per il nostro lavoro.

  • Ogni battipista costa circa € 300.000,00 e ogni generatore di neve circa € 35.000,00?
  • E’ stato stimato che mediamente 1 metro cubo di neve artificiale costa circa € 1,50?

  • Per la Vostra sicurezza tutte le funi dei nostri impianti sono ispezionate periodicamente e annualmente commissioniamo degli esami magnetoinduttivi (una sorta di radiografia) sugli interi anelli di fune, per controllarne gli stati di usura.

  • Ogni nostra seggiovia ha la ridondanza di tre sistemi frenanti, che agiscono sia in automatico sia manualmente comandati dall’operatore. Ogni singolo freno ha la forza di arrestare l’impianto in tutte le condizioni di funzionamento.

  • Nei periodi di chiusura, da maggio a novembre, per garantire un elevato livello qualitativo ai nostri sistemi, 15 operai specializzati lavorano per mantenere in perfetto stato/efficienza le piste, i sistemi d’innevamento, i mezzi meccanici e soprattutto gli impianti a fune.

  • Per la cura che poniamo al nostro territorio, già alla fine degli anni ’60, quando i termini ambiente ed ecologia erano ancora sconosciuti, noi già iniziavamo a inerbire le nostre piste?