Nuova cabinovia a Cortina tra Son dei Prade e Bai de Dones.

Si tratta di un impianto che collegherà i due versanti che si affacciano su Cortina e che consentirà di mettere in comunicazione le Tofane con il comprensorio delle Cinque Torri- Passo Falzarego in soli 15 minuti. Niente più autobus ma sempre con gli sci ai piedi per collegarsi all’altro versante del circuito del Dolomiti Superski e al Sellaronda. E anche d’estate non sarà più necessario spostarsi con l’automobile per andare da un sentiero all’altro. Questo porterà un miglioramento della viabilità, riducendo il traffico e di conseguenza anche l’impatto sull’ambiente.

Per l’inverno 2021/2022 la partecipata comunale SE.AM. ha affidato la gestione dell’impianto alla nostra società ISTA e siamo orgogliosi di mettere a disposizione le nostre competenze e la nostra decennale esperienza.

E’ un’opera che stavamo aspettando da tempo e che finalmente si è potuta realizzare grazie ai finanziamenti dei fondi di confine e la copertura dei fondi governativi del Commissario ai lavori per i Mondiali di Sci Cortina 2021.

L’impianto realizzato dalla ditta LEITNER ropeways sarà pronto per la stagione invernale e sarà dotato di due cabinovie ad agganciamento automatico collegate fra loro con una stazione intermedia di passaggio.

Il primo tronco si sviluppa da Son dei Prade, a Pocol ai piedi delle Tofane, a Cianzopè dove è prevista la collocazione della stazione intermedia. Il secondo tronco si sviluppa dalla stazione intermedia a Bai de Dones nel comprensorio delle 5 Torri.

Sono previste 70 cabine da 10 posti per una portata oraria iniziale di 1.100 persone; si svilupperà su un tracciato di quasi 5 chilometri (4.600 metri) percorribili in circa 15 minuti.

Una nuova e più ampia opportunità di spostamento non solo per gli sciatori ma anche per gli escursionisti, e per chi ama camminare, scalare o andare in bicicletta.

Immagine dei lavori in corso per la nuova cabinovia

Immagini dell’avanzamento lavori e la vista sulla Tofana di Rozes dalla cabinovia