I Mondiali di Sci d’Erba 2023 si sono svolti a Cortina d’Ampezzo da martedì 29 agosto a sabato 2 settembre.

  • 29 agosto: prove ore 13.00
  • 30 agosto: superG ore 11.00
  • 31 agosto: supercombinata ore 10.30
  • 1 settembre: slalom ore 11.00
  • 2 settembre: gigante ore 11.00

Per maggiori informazioni e aggiornamenti vai sul sito www.cortinagsworldcup.it

Cortina dimostra sempre di essere la capitale dello sport internazionale, ospitando una varietà di discipline sportive sia tradizionali che innovative, consolidando una tradizione sportiva di 120 anni.

Cortina ha già ospitato gare di Coppa del Mondo di Sci d’Erba nelle estati del 2019, 2021 e 2022, con un’interruzione dovuta alla pandemia. Nel corrente anno, ha compiuto un ulteriore passo avanti organizzando le competizioni che hanno assegnato i titoli iridati.

Anche per questo evento, come in passato, le gare si sono svolte sulla pista di Socrepes, migliorata di anno in anno grazie all’esperienza accumulata.

Gli atleti di tutto il mondo si sono radunati a Cortina d ‘Ampezzo verso la fine di agosto per dare inizio alle sfide. L’apertura è stata mercoledì 30 agosto con la gara di supergigante, mentre giovedì 31 agosto si è svolta la supercombinata. Dopo le gare di velocità, sono entrate in scena le prove tecniche: venerdì 1 settembre  lo slalom, mentre sabato 2 settembre la manifestazione si è conclusa con la gara di gigante.

L’organizzazione di questo prestigioso evento è stata affidata alla Fondazione Cortina, la quale sovrintende a tutti i principali eventi sportivi del paese. Questo fa parte della preparazione verso i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali Milano-Cortina 2026, e in questa occasione la Fondazione collaborerà con la Fondazione Milano Cortina 2026. Per la realizzazione di queste gare, si lavora in stretta collaborazione con lo Sci Club Cortina e con Gt Bell 1, l’associazione bellunese che vanta una solida esperienza nello sci d’erba, culminata con l’organizzazione dei Mondiali nel 2015.

Un ruolo fondamentale è svolto anche dalla nostra società gestione impianti a fune Ista SPA, che negli anni ha sostenuto e investito per migliorare il tracciato di Socrepes, seguendo le indicazioni dei tecnici specializzati nello sci d’erba. Alberto Dimai, presidente della società, spiega con entusiasmo il coinvolgimento dell’azienda nell’evento, che affonda le radici nel passato. Nel 2019, Ista SPA si unì al progetto dello sci d’erba, il quale ha preso forma con la prima edizione della Coppa del Mondo. Questi eventi, in particolare il Campionato Mondiale, si inseriscono nell’offerta estiva dell’azienda, che attraverso gli impianti di risalita di Socrepes, Pié Tofana e Pomedes, aperti da metà giugno a metà settembre, permette di godere al meglio delle bellezze del nostro territorio.

Michele Di Gallo, direttore della Fondazione Cortina, sottolinea l’impegno profuso in questo evento e l’importanza di sviluppare progetti di crescita per le discipline meno conosciute, ritenendo che possano svolgere un ruolo significativo nel futuro di Cortina e del suo territorio, non solo durante l’inverno ma anche durante tutto l’anno. Tali progetti trovano solida base grazie alle collaborazioni locali, e la Fondazione sta perseguendo questa direzione a vari livelli, inclusi Sci Club Cortina, Gt Bell 1 e Ista.

Rispetto alle edizioni precedenti, il presidente dello Sci Club Cortina, Adolfo Menardi, sottolinea l’entusiasmo nel partecipare a questa importante manifestazione dopo le positive esperienze passate con la Coppa del Mondo. I volontari del club, insieme a quelli di Gt Bell 1, stanno già lavorando da tempo per preparare al meglio il campo di gara, dedicandosi a una minuziosa opera di preparazione che include la rimozione dei sassi, la rifinitura del terreno e la semina dell’erba.

Umberto Sommavilla, con la sua esperienza personale e quella di Gt Bell 1, contribuisce con determinazione a questa avventura. Egli sottolinea che l’Italia è una delle nazioni leader nello sci d’erba e che i Campionati Mondiali rappresentano una dimostrazione ulteriore di questo status. Egli ringrazia tutte le realtà coinvolte e, in particolare, i circa quaranta volontari che parteciperanno alle attività durante la settimana delle gare, tra cui coloro che lavoreranno sulla pista, gestiranno l’accesso e forniranno supporto in diversi ruoli.

APERTURA IMPIANTI: 14 GIUGNO, SEGGIOVIA POMEDES 22 GIUGNO
APERTURA IMPIANTI: 14 GIUGNO, SEGGIOVIA POMEDES 22 GIUGNO